Esercitazione Sul Servlet Spring 3 Del Miglior Metodo Di Ripristino

In questo post del blog, tratteremo alcune possibili cause che potrebbero portare alla esercitazione di primavera su tre servlet, e poi ‘ Ti suggerirò alcune possibili soluzioni che hai la capacità di provare a risolvere il problema.

Smetti di perdere tempo con gli errori del computer.

  • 1. Scarica e installa ASR Pro
  • 2. Avvia il programma e fai clic su "Scansione"
  • 3. Fai clic su "Ripara" per correggere eventuali errori rilevati dalla scansione
  • Fare clic qui per scaricare gratuitamente questo potente strumento di ottimizzazione per PC.

    In questo tutorial imparerai come eseguire una semplice applicazione Web utilizzando Spring 3 come contenitore IoC.

  • Smetti di perdere tempo con gli errori del computer.

    Il tuo computer è lento e stai ricevendo errori? Non preoccuparti, ASR Pro può risolverlo. ASR Pro scoprirà cosa c'è che non va nel tuo PC e riparerà i problemi del registro di Windows che causano una vasta gamma di problemi per te. Non devi essere un esperto di computer o software: ASR Pro fa tutto il lavoro per te. L'applicazione rileverà anche i file e le applicazioni che si bloccano frequentemente e ti consentirà di risolvere i loro problemi con un solo clic. Fare clic su questo ora:


    • cameron Mackenzie,TechTarget

    Pubblicato: 02 novembre 2010

    Come puoi utilizzare Spring in un’applicazione sull’economia? E di più sulla funzionalità che aiuterà a far funzionare correttamente il container Spring IoC in un’applicazione web in caso di gestione di una classe di configurazione basata su annotazioni, perché a differenza dell’immagine standard delle opzioni di Spring, tutti gli altri tutorial sul materiale sembrano utilizzare esso. Cosa succede se stai solo lavorando su un’applicazione Web primaria utilizzando servlet e JSP invece di utilizzare la tecnologia Spring oltre a mvc Spring Web Flow? Non preoccuparti: questo corso ti mostra da tutti i passaggi necessari per creare una semplice distribuzione Web che utilizza il famigerato blocco Spring I/O, proprio come le annotazioni in stile Spring in cui annotare i tuoi POJO allegati al corrispondente regno associato al servlet correlato con interesse.

    POJO
    Barra dei clic
    Se vogliamoPer sfruttare appieno i vantaggi di IoC Spring Basket, abbiamo bisogno di un POJO che possa soddisfare qualsiasi delle nostre lattine di beanFactory per te. s .. Questa applicazione del sito presenta i risultati finali di ClickCounter, il che significa che stiamo creando un piccolo POJO particolare e semplice con questo tag, ClickCounter:

    pacchetto com.mcnz.spring; classe media uomo o donna ClickCounter

    conteggio int privato;
    public getCount() int restituisce attualmente il conteggio;
    public evita setCount(int count) this.count = count;

    File di configurazione Java

    E se utilizziamo più Java per creare i file, dobbiamo anche codificarlo, così come il metodo @Bean che in particolare darà alla maggior parte delle persone su ClickCounter . :

    pacchetto com.mcnz.spring;
    significato org.springframework.context.annotation.*;

    @Configuration
    public class SimpleConfig

    @Bean()
    @Scope(value=”session”)
    public ClickCounter clickCounter() return new ClickCounter();

    Nota che abbiamo incluso l’attuale annotazione @Scope, che specifica che il momento creato dal ClickCounter dovrebbe essere posizionato nell’intero ambito associato alla HttpSession del client . Questo salva in genere lo sviluppatore dal compito noioso e spiacevole di assemblare ed estrarre le opzioni direttamente nella HttpSession.

    Componente Web JSP

    Se si sente la necessità di analizzarePer utilizzare l’applicazione con il Web, è necessario creare un artefatto Web. Per mantenere la guida agli articoli come la situazione di primavera più semplice che tu abbia mai visto, cerchiamo solo di scrivere un codice JSP e collegare il tuo sito a se stesso. Risposta corretta:

    <%@page
    import=”com.mcnz.spring.*, org.springframework.context.*,
    org.springframework.web.context.support.*”
    contentType=”text/html; %>

    <%

    ApplicationContext beanFactory =
    WebApplicationContextUtils
    .getRequiredWebApplicationContext(getServletContext());

    ClickCounter =< br > (ClickCounter)beanFactory
    .getBean(“clickCounter”, ClickCounter.class);

    String ClickedButton Request =.getParameter(“command”);
    if (clickedButton Null) != resistere .setCount(counter.getCount()+1);

    %>

    < p>

    Action=”index < form .jsp">

    < p> Conteggio: <%=counter.getCount() %>

    tutorial servlet primavera 3


    La direttiva @page importa semplicemente le lettere necessarie che il nostro frammento di codice richiede dal JSP.

    Scriptlet Java Seguiamo ogni direttiva @page con il frammento di segnale Java. Potremmo codificare questo trovato in un servlet specifico, ma ciò renderebbe questo esempio più complesso piuttosto che la mia famiglia e voglio che lo sia. In sostanza, la maggior parte dei nostri frammenti di codice si aggancia al contesto dell’applicazione “cosa” e sono virtualmente incarnati nel codice binario del deterrente Spring. Quando si lavora in un’applicazione di dominio di grandi dimensioni, è necessario ottenere ogni ApplicationContext dalla classe WebApplicationContextUtils. Quindi alcune delle nostre inizializzazioni beanFactory assomigliano a questa:

    BeanFactory
    esercitazione su Spring much more servlet

    applicationcontext=
    WebApplicationContextUtils
    WebApplicationContextUtils.getRequiredWebApplicationContext(getServletContext());

    Ad esempio, con ciascuno dei nostri ApplicationContext inizializzato, quando incrementiamo il tuo ClickCounter per beanFactory, la molla si apre come al solito. La particolarità che vedi, il codice qui è che in nessun momento manipoliamo l’oggetto HttpSession individualmente, solo perché una specifica circostanza Gets del contatore dei clic viene fornita automaticamente dopo l’annotazione @Scope di una persona. Di conseguenza, l’affare mantenuto dal ClickCounter principale continua legato alla sessione utente del nuovo client.

    L’ultima parte stupefacente relativa allo snippet di codice essenzialmente controlla per vedere se il pulsante è stato precedentemente cliccato. In tal caso, la proprietà del contatore di clic accurato dell’istanza viene incrementata di uno. Si noti che il nome relativo al simbolo di invio è il più delle volte “comando”, che corrisponde alla sequenza nella richiesta call.getParameter nello snippet di codice generalmente umano.

    Il resto è relativo a il JSP sta solo ottenendoQuesto markup è considerato restituito al tuo client. L’espressione <%=counter.getCount()%> usa ‘s per visualizzare il valore corrente da cui dipende la dipendenza.

    Listener di contesto richiesti Bene, per funzionare, devi tornare per aiutare te stesso facendo alcuni sviluppi al tuo file web .xml Il primo passo è spiegare l’applicazione web che Spring avrebbe sicuramente ficcato il naso in HttpServletRequest, che consente all’oggetto HttpSession di essere anche un oggetto. Pertanto, potrebbe essere necessario aggiungere la seguente voce Show goers all’Arrangiamento

    del modulo web:

    Fare clic qui per scaricare gratuitamente questo potente strumento di ottimizzazione per PC.